Strudel di spinaci

Strudel di spinaci

Ricetta facile e veloce con foto

Stampa ricetta Ricetta stampabile (senza immagini)

Vota questa ricetta
(Voto medio: 4,67 su 5) (3)
 Loading ...

Ingredienti per 4 persone

ricetta strudel di spinaci e ricotta 700 grammi di spinaci surgelati
250 grammi di ricotta di mucca
pasta sfoglia
100 grammi di prosciutto cotto
150 grammi di parmigiano
3 uova
noce moscata
sale e pepe

Preparazione

Lessate gli spinaci in un dito di acqua bollente salata., scolateli e quando si saranno intiepiditi strizzateli bene.

Mettete gli spinaci in un terrina con la ricotta sbriciolata, la noce moscata, il formaggio grattugiato, le uova, sale e pepe ed amalgamate bene il tutto.

spinaci e ricotta

Accendete il forno a 180°. Srotolate la pasta sfoglia, spalmateci sopra tutto il composto di spinaci e ricotta e disponete le fette di prosciutto cotto, lasciando tutto intorno i bordi vuoti per almeno 2-3 cm.

strudel ripieno di spinaci

Piegate i bordi dello strudel sopra il ripieno ed arrotolate la pasta sfoglia su se stessa formando appunto un rotolo.

strudel ripieno pasta sfoglia ripiena

Sistemate lo strudel su di una teglia foderata di carta forno, e per sigillare meglio i bordi sbattete il tuorlo d’uovo unito a un cucchiaino d’acqua e spennellate tutta la superficie dello strudel.

strudel con uova

Cuocete per circa 40 minuti.

ricetta strudel di spinaci e ricotta

Tempo di preparazione: 1 ora e 5 min

VEDI ANCHE

22 COMMENTI

  1. Io ho provato sostituendo la pasta sfoglia con il pane in pasta spianato molto sottile.
    buona l’idea di far raffreddare lo strudel assieme al forno.
    Buon appetito e ………… buon esperimento.
    ciao, paolo

  2. Io ho provato facendo le monoporzioni. Vengono delle specie di tortini molto sfiziosi. Ho usato gli stampi rigidi per i muffin e ho messo pasta sfoglia sotto, ripieno, e pasta sfoglia sopra e ho spennellato d’uovo. Sono venuti buonissimi, e per chi non gradisce gli spinaci può provare con un ripieno di: zucca, panna, uova e parmigiano, facendo stufare la zucca e facendola diventare cremosa, ma senza prendere l’acqua che rilascia altrimenti il ripieno viene troppo liquido

  3. Casualmente sono capitata su questo sito, anch’io preparo sempre con la sfoglia la classica torta salata (ovviamente cambio ed “invento” i vari ripieni) però uso il trucco del camino. Vi spiego: dopo aver chiuso la torta con la parte di sfoglia sopra – preparo o con carta da forno o con la stagnola un cono – lo taglio sotto e lo inserisco al centro della preparazione – chiaramente aprendo un foro nella pasta – questo serve per togliere l’umidità internamente e si ottiene una cottura omogenea. E’ un consiglio della mia adorata trasmissione: La prova del cuoco.
    Penso possa funzionare anche con lo strudel.

  4. Ricordo che mia nonna per far cuocere meglio l’impaso lo punzecchiava. Non mi sembra che nella sua ricetta ci fosse il pepe e forse nemmeno la noce moscata, ma era sempre delizioso.

  5. provate a mattere invece degli spinaci…cavolo e carote stuffate prima in pentola con la cipolla e poi insieme quaaalsiasi formaggio che avete in casa.

  6. ciao! bello questo sito e ottima questa ricetta!
    credo che la sfoglia non sia adatta ad essere arrotolata, anche gli strudel sono solo avvolti non a rotella, non ci arriva proprio a cuocere dentro! ci vedrei bene dei triangoli o altre forme (meglio senza punte, si si)
    tornerò ancora da queste parti!
    ciao

  7. grazie a questo sito sto cominciando a muovere i primi passi nel mondo della cucina! 😀
    Ho fatto domenica questa ricetta ed è rimasta buonissima!!!! grazie di tutto! :)
    claudia
    (lecco)

  8. Monica, la pasta sfoglia la trovi in commercio già pronta, sia surgelata che nei banchi frigorifero dei supermercati, generalmente nel reparto della pasta fresca: è ottima, farla in casa è quasi impossibile!!!
    Ciao!

  9. La tentazione è tanta sia per mangiarlo che preparararlo… ma sono sincera non so come preparare la sfoglia mi sapete dare la ricetta per prepararla? vorrei provare a farla poi vi dirò… GRAZIE

  10. ciao janna, prova a lasciarlo in forno dopo che l’hai spento finchè il forno non si raffredda. il calore lo farà asciugare

  11. E in effetti io ho messo il prosciutto cotto a contatto con la pasta, poi il ripieno, poi di nuovo il prosciutto cotto, ma è proprio nella forma arrotolata che la pasta che rimane all’interno non cuoce; a me funziona se stendo l’impasto in una teglia ,metto il ripieno e ricopro con un’altra sfoglia di pasta: così cuoce bene (è la “Quiche” che dici tu) ma mi piaceva la forma a strudel!!!

  12. Forse un rimedio sarebbe di interporre tra la pasta sfoglia e il ripieno – che è umido – del pangrattato, che così assorbirebbe parte dell’umidità del ripieno e consentirebbe la cottura della pasta sfoglia.
    Forse allo scopo potrebbe essere utile mettere prima una fetta di prosciutto cotto a contatto diretto con la pasta sfoglia, poi il ripieno e, in ultimo, un’altra fetta di prosciutto cottto.
    Si potrebbe anche cambiare il tipo di pasta, adoperando quella usata per fare lo strudel di mele, che è un tipo di pasta particolare, meno grassa della pasta sfoglia e quindi più secca, a cui non nuocerebbe il contatto con il ripieno umido.
    Non ricordo bene, ma in alcune preparazioni simili (v. quiche varie), vengono praticati alcune foracchiature con la forchetta.
    Per avere un suggerimento per cercare di risolvere il problema, si dovrebbero leggere le ricette simili, prese da fonti diverse.

  13. Fatto e portato in tavola mezz’ora fa. Bello da vedere, buono il ripieno, da effetto le fette tagliate, ma al solito il difetto di queste preparazioni è che la pasta sfoglia all’interno della preparazione resta cruda ed è sgradevole
    Per la stessa ragione non la uso più nemmeno per lo strudel di mele! Voi conoscete qualche trucco
    che eviti l’inconveniente?

Scrivi un commento